+LoveIsTheDevil+

Peace is for pussies

The call of Cthulhu e varie amenità sul Solitario di Providence

hpl.jpg

Non è morto

ciò che in eterno

può attendere

e in strani eoni

anche la morte può morire.

Scrivo questo post per fare ammenda con uno dei miei scrittori preferiti. Son sicuro che dall’altra parte dello specchio mi leggerà e avrà comprensione per la mia distrazione, non degna di un vero Cthulhu Chronicles Maniac. Per chi conosce e ama H. P. Lovecraft, e per chi non lo conosce (e dovrebbe), segnalo la seconda produzione di celluloide della H.P. Lovecraft Historical Society, The Whisperer in the Darkness (Colui che sussurrava nelle tenebre), adattamento dell’omonimo racconto pubblicato nel 1930 su Weird Tales. elpulpo.jpgScopro leggendo la notizia su La tela nera che già nel 2005 la HPLHS si era cimentata in un esperimento simile, realizzando The Call of Cthulhu (Il richiamo di Cthulhu), un mediometraggio in bianco e nero, muto, con un stile visivo che miscela dissolvenze à la Rouben Mamoulian, l’espressionismo onirico di Robert Wiene, evidente soprattutto nell’uso delle lenti e nella costruzione delle scenografie e, sul finale, animazioni in stile Ray Harryhausen, durante la comparsa del terrificante Cthulhu, costruendo così un’atmosfera nostalgicamente legata agli anni ’20. Questo piccolo capolavoro è stato creato da fan che hanno sfruttato appieno i pochi mezzi a disposizione per rendere in modo meticoloso le atmosfere surreali e da incubo del solitario di Providence.

cocdvdfront.jpgTradiscono la modernità dell’opera alcuni effetti fotografici, qualche inquadratura ardita ed il ritmo sincopato, in contrasto con la scrittura densa ed avvolgente di Lovecraft, capace di creare una tensione sottile, ma estenuante. Tuttavia è innegabile il rispetto calligrafico di uno dei suoi più noti racconti. Con The Whisperer in the Darkness la HPLHS si propone di compiere un passo ulteriore, con un lungometraggio sonoro che uscirà in DVD nel 2008. E’ in circolazione un teaser di cui chi conosce il racconto ispiratore non può che rimanere entusiasta, per il rispetto, nuovamente maniacale, nella messa in scena, impreziosita da un b/n splendido. Le premesse per un secondo gioiello occulto ci sono tutte. Di H. P. Lovecrat si potrebbe discorrere per mesi date la complessità della mitologia da lui creata e tutte le leggende gravitate intorno al suo nome, dal mito del Necronomicon alle sue affinità con il pantheon di Aleister Crowley, su cui si dilunga Kenneth Grant ne “Il risveglio della magia“. Lovecraft era davvero un occultista che per timore delle sue stesse visioni si fermò sull’orlo dell’Abisso, pagando caro il prezzo della sua codardia a compiere il passo decisivo? Di sicuro è uno dei più grandi narratori del XX secolo e se volete sprofondare in un angoscia che non vi abbandona per giorni, ed in un mondo atavico che porta con sè una distruzione inevitabile, non troverete mai libri che possano eguagliare la sua opera. In attesa di poter ammirare il prossimo venturo “At the mountains of madness” diretto da Guillermo Del Toro, vi propongo i trailers di “The call of Cthulhu” e di “The whisperer in the darkness“. Per i non adepti, spero vi stimolino la curiosità sufficiente per approfondire il mondo degli Antichi, magari iniziando da uno dei racconti più completi in merito, “Il caso di Charles Dexter Ward. L’unico effetto collaterale sarà veder dissolversi davanti ai propri occhi quella che consideriamo la realtà; e ciò che apparirà sarà un mondo che non ha nulla di salvifico, ma cova paziente per dimostrarci un giorno l’ineluttabile assenza di significato della parola vita.

4 commenti su “The call of Cthulhu e varie amenità sul Solitario di Providence

  1. Sergejpinka
    26/12/2007

    Mi piace

  2. Sergejpinka
    26/12/2007

    Scusa…

    Il mio Buon Natale te lo mando con questa immagine.

    Buon Natale!

    Mi piace

  3. Lenny Nero
    26/12/2007

    Bellissimo il Cthulhu natalizio!!! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Cookies

Informativa breve

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Proseguendo con la navigazione si presta il consenso al loro utilizzo. Per un maggiore approfondimento: Privacy Policy

My Art Gallery

Follow +LoveIsTheDevil+ on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: