+LoveIsTheDevil+

Peace is for pussies

28 giorni dopo – Le conseguenze

In contemporanea all’uscita del film “28 settimane dopo” (le cui sorti della pubblicazione in dvd sono ormai il quarto mistero di Fatima), venne edita per la Free Books una collection di 4 episodi, tutti sceneggiati dall’onnipresente Steve Niles, che ho reperito per caso e con gioia solo ora in quel gran bordello che spesso sono i reparti fumetteria.

Articolato in 4 episodi che racchiudono i due film della serie inventata da alex Garland e Danny Boyle (L’evoluzione-L’epidemia-La decimazione-La quarantena), questo prezioso oggettino introduce nuovi personaggi e nuove storie alla saga rendendo chiari alcuni degli eventi più oscuri e facendoci rivivere da altri punti di vista quelli salienti.

Tuttavia cio’ che eleva al di sopra della media“28 giorni dopo – Le conseguenze” (fallacemente spacciato per seguito del film) è il livello artistico dei disegnatori che lo rende assolutamente imperdibile.

La fase 2, narrativamente centrale, è anche quella graficamente meno degna di nota (ma si salva per l’adrenalinicità dei fatti), non tanto perchè non sia indubbiamente ottima, ma perchè interposta tra quelle realizzate da due genii: da una parte Dennis Calero, dall’altra Nat Jones, incontrato in tempi recenti in “30 giorni di notte-Tre racconti”.

Se dello stile di Nat Jones, ho già parlato (cupo, dal tratto nervoso ed iperrealista e congenitamente adatto alle storie horror), la vera sorpresa è rappresentata da Calero, responsabile del primo e dell’ultimo atto.

Non solo le tavole sono superlative, ma l’autore le rielabora non fingendo che ormai tutti i fumetti siano ritoccati e postprodotti con qualche programma della Adobe.

E così mescola al tratto tradizionale inserti vettoriali, filtri di solarizzazione, chine trasfigurate da effetti di luce, o contornate da ben studiati effetti di posterizzazione, che conferiscono alle figure un’aura surreale, inquietante, perchè disumana ed artefatta, utile a far emergere la follia degli scienziati che intervengono sulle scimmie per creare un antidoto alla violenza, generando invece una versione potenziata del virus della rabbia.

Le composizioni fredde, geometriche, dal taglio fotografico, rendono ancora più straniante la lettura di un caos illustrato da immagini sinistre e glaciali, in cui prevalgono ombre pesante sui volti, fino a coprirli e nasconderli, illuminati solo dalle luci riflesse sugli occhiali, negli occhi o dai fiotti di sangue.

A complemento dell’ideazione di Calero, la desaturazione cromatica ed i toni acidi, tendendi al blu e al verde, che creano un senso di nausea e di incubo senza fine.

Non capita spesso di trovarsi di fronte a stili così dettagliamente progettati, dove al bel tratto grafico, lontano dagli eccessi naif e distorti di Ben Templesmith (che ha tanti ammiratori quanti disgustati detrattori) si associa una concezione artistica assolutamente personale, rendendo ognuna delle quattro sezioni del fumetto assolutamente unica e l’opera nel complesso variegata e stimolante.

Per smorzare i miei toni entusiastici, è ovvio che ci troviamo lontani sia dalla rivoluzione visiva di Greg Capullo sia dai livelli inarrivabili del McKean di “Arkham Asylum”, ma il prodotto è da consigliare non solo ai fans di “28 giorni dopo”, ma anche a coloro che sono sempre alla ricerca in un fumetto di Arte, meglio ancora se partorita da nuovi talenti, ed in tempi in cui il mondo dei comics occidentali sembra ridotto ad un circolo perverso di riedizioni-riesumazioni-restyling non è comunque poco.

2 commenti su “28 giorni dopo – Le conseguenze

  1. Sergejpinka
    17/06/2008

    30 giorni di buio esce domani 🙂

    Fonte: http://www.sedicifilm.it/uscite.php

    Mi piace

  2. Lenny Nero
    17/06/2008

    @Sergej:

    ma “30 giorni di buio” è poco meno di una bestemmia.
    Qui sopra l’ho strapazzato!

    Invece “28 settimane dopo”…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 09/06/2008 da in Flussi di incoscienza con tag , , , , .

Cookies

Informativa breve

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Proseguendo con la navigazione si presta il consenso al loro utilizzo. Per un maggiore approfondimento: Privacy Policy

My Art Gallery

Follow +LoveIsTheDevil+ on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: