+LoveIsTheDevil+

Peace is for pussies

Southland tales

Questo film è impossibile da recensire.

Il motivo è anche lo stesso che ne ha decretato lo sbeffeggiamento critico e l’insuccesso epico di pubblico.

Se è vero che il primo film di Richard Kelly, “Donnie Darko” , incassò quasi nulla per poi diventare grazie al p2p un film cult e ritrovare nuova vita, se è vero che pure “Donnie Darko” trovava un suo completamento nel sito dedicato (dove era possibile ripercorrere la trama step-by-step e, risolvendo alcuni passaggi, accedere al contenuto esplicativo del manuale sui viaggi nel tempo), è anche vero che questo avverrà molto più difficilmente per “Southland tales” , dalla trama troppo intricata per poter essere contenuta in due ore e venti (la versione presentata al festival di Cannes era di 168 minuti), per poter appassionare nel momento in cui viene ridotta ai minimi termini, e per poter essere compresa quando prevede la lettura di tre episodi a fumetti che ne costituiscono il prequel.

Il volume con i tre episodi è inedito in Italia, anche se online ne trovate un riassunto; quindi lasciate ogni speranza, o voi che entrate.

E’ semplicemente assurdo e suicida presentare un film al pubblico senza che le premesse, per altro oltremodo complesse, siano ignote.

E così “Southland tales” inizia direttamente dal quarto episodio (come “Guerre stellari”, solo che quest’ultimo lo capirebbe anche un uomo di Neanderthal) e voi, per quanto vi sforziate, per quanto stiate attenti, verrete sommersi da un flusso di immagini legate da fili rossi troppo tenui quando non completamente inafferrabili.

L’operazione di Richard Kelly è immensa, ambiziosa, narcisa, autoreferenziale, ma fallimentare perché inadatta ad un’esperienza vissuta nella sala cinematografica, molto più vicina ad un esperimento multimediale che solo un idiota potrebbe pensare di esaurire in un singolo film, sapendo bene che la maggior parte del pubblico non ritiene certo d’obbligo seguire un master prima della visione.

Ergo, se avete avuto modo di leggere i fumetti anticipatori avvicinatevi al film, se no ubriacatevi e procedete.

Io, tutto sommato, mi sono pure divertito ad assistere ad un tale casino.

Il problema è che “Southland tales” non è un film di David Lynch, che fondamentalmente produce arte e cinema puro, e non vuole raccontarvi nulla,  ma pretenderebbe anche di essere una sorta di farsa di stampo messianico e fantascientifico sugli Stati Uniti, di proporre un punto di vista grottesco ed esagerato sulla politica e la società americana.

E se vuoi comunicarmi un messaggio, allora mi devi offrire gli strumenti per comprenderlo.

Scrivo questo con rammarico perchè “Southland tales” ha spunti narrativi interessanti (qualcuno derivativo da “Donnie Darko”  e non è indice di freschezza di idee), Kelly ha un buon occhio visivo e padronanza tecnica, dirigendo in modo sicuro e disinibito sia scene da commedia sia scene d’azione, e la storia avrebbe meritato trattamento più degno, esteso e meglio articolato.

Invece di godere di un misto tra “Strange days”, “Blade runner” e “Il dottor Stranamore” immersi in un immaginario tra il pop e il camp evangelico, si riceve l’impressione di essere rinchiusi nella stanza dei bottoni di un telegiornale o di TeleCupole e di vederne la versione comica.

Inoltre sono tante le intuizioni geniali per costruire l’atmosfera da ridicolo regime totalitario prossimo ormai alla fine (del mondo), i sottotesti feroci sulla guerra in Iraq o la strage di Falluja, sul bigottismo sessuale, sulla New Age, sulla violenza della polizia, su sistemi di controllo al cui confronto Echelon pare uno scherzo.

Si passa ogni dieci minuti dal sublime al subliminale.

Dal potenziale capolavoro al trash involontario, con la complicità di un cast secondo me scelto cinicamente, dato che i personaggi sono tutti un branco di macchiette cerebrolese e se metti insieme Dwayne “un corpo da urlo e un mononeurone silente” Johnson, Sarah Michelle “Buffy è la COSA più orribile mai vista in televisione” Gellar, Justin “taci e fatti scopare” Timberlake, Sean William “dietro i pettorali niente” Scott, ottieni sicuramente lo scopo.

E se come scriveva Shakespeare è vero che una goccia di male annerisce tutto ciò che è nobile, alcune sequenze immaginifiche, le panoramiche vertiginose, lo splendido inizio realizzato montando video tratti da diversi mezzi (l’unico momento in cui si tenta di costruire un contesto storico preciso e coerente), la suggestione dei riferimenti biblici o dell’apocalisse imminente dopo lo scoppio della terza guerra mondiale, affogano nel marasma dell’ineffabile.

Se avete tempo, a questo link potete leggere l’unica recensione positiva al mondo in cui addirittura si analizza l’innovazione portata da “Southland tales” nel campo della sintassi cinematografica, definita paratattica, additiva e anti-Eizenstein.

Ma “Southland tales”  potrebbe, suo malgrado, sostituire quel film proprio di Eizenstein tanto amato da Ugo Fantozzi.

Ingabbiare una storia che riempirebbe un migliaio di pagine in un libro, tagliarla con l’accetta, rendere superficiale ogni stralcio di considerazione sociologica o politica, rinunciare a dare spazio alle proprie idee facendole implodere (eppure, ribadisco, ce ne sarebbero a tonnellate ed almeno una paio di sequenze sono da antologia) denota, forse, genialità, ma anche mancanza di autocontrollo e consapevolezza dei limiti propri e dei mezzi utilizzati.

Magari se ne riparla dopo la lettura dei primi tre episodi; per ora sarebbe quasi più saggio e benevolo sospendere il giudizio.

Kelly ha talento da vendere.

Deve solo smetterla di masturbarsi davanti allo specchio mentre indossa una maschera da coniglio.

34 commenti su “Southland tales

  1. Niccolo'
    06/08/2008

    Io non ho visto il film e non credo di farlo, Kelly e’ un coglione e merita solo un paio di calci in culo. Tuttavia, Dwayne Johnson aka The Rock e’ un grandissimo. Il piu’ grande wrestler dei ’90, personalita’ spumeggiante, verve comica grandiosa. Al cinema rende bene in film d’azione comici, indubbiamente, e nei polpettoni pretenziosi e tronfi di Kelly probabilmente non rende quando renderebbe a fianco di Jackie Chan.

    W The Rock! Fanculo a Richard Kelly e Donnie Crappo!

    Mi piace

  2. Lenny Nero
    06/08/2008

    Niccolò:

    hey man, stai in guardia.
    Parla male di “Donnie Darko” su questo blog e rischi una pena infernale aggiuntiva, tipo essere sodomizzato per l’eternità da Thom Yorke mentre ti canta “No surprises” nelle orecchie. Per sempre!

    The Rock, a parte che è un attore abbastanza incapace (per tutti gli antichi, hai visto quella ciofeca di “Doom”?) ha solo un corpo da (s)venire. Per chi gradisce l’articolo!

    Comunque il film, privato del prologo, è puro delirio, che dice e non dice, sottintende, ma non esplicita.

    Qualcuno l’ha paragonato a certi film di Antonioni. Se si riferiscono alla produzione più recente e hai presente i dialoghi o le assurdità delle situazioni, puoi capire che intendano.

    Con tutto il porno che si può reperire c’è sempre qualcos’altro su cui ripiegare!

    Mi piace

  3. Niccolo'
    07/08/2008

    Donnie Narko te lo lascio.
    The Rock ha fatto figate termonucleari come Il Re Scorpione e A Testa Alta, e poi ripeto, la sua carriera nel wrestling basta e avanza per renderlo un modello di vita eterno. Siccome e’ evidente che non sei avvezzo al bresling, potresti scaricare & guardare il dvd “The People’s Champ” a lui dedicato per farti un’idea della sua grandezza. If you smelll what The Rock is cookin’….🙂
    Su Antonioni: quel poco che ho visto mi spingeva al suicidio!!

    Mi piace

  4. Lenny Nero
    07/08/2008

    @Niccolò:

    Donnie Narko: ROTFL!
    A me il wrestling non piace: roba per fichette e poi mi fa venire in mente il Lipton Ice Tea.
    Io dopo aver scoperto l’UFC e aver visto veri litri di sangue che scorrono non concepisco altro!
    Quelli sì che son uomini.😉

    Mi piace

  5. Niccolo'
    07/08/2008

    L’UFC e’ ganza, ma dopo un po’ mi stufa, il bresling invece e’ un grande spettacolo!🙂

    Mi piace

  6. Elvezio
    07/08/2008

    Smettetela perdio!

    Donnie è il padre di tutti gli emo e come tale merita rispetto anche se il film dopo un po’ fa cacare (ma anche un po’ no, tipo la discesa in bici con la musica è fica).

    Southland Tales invece lo brucerei, sottoscrivo tutto quello che ha detto Lenny. Però non vuol dire che Lenny sia intelligente o cosa, è che a furia di scrivere ogni tanto ne azzecca mezza.

    Fa caldo e sto finendo la vodka e la girl è a 100 km di distanza penso che vedrò finalmente quel documentario di 3 ore e 25 che spiega tutta la verità sugli Illuminati che ci stanno dominando da secoli.

    Mi piace

  7. Lenny Nero
    07/08/2008

    @Elvis:

    intanto su questo blog non si cita dio!
    Se vuoi bestemmiare “Per Cthulhu” è concesso, ma non nominare invano Babbo Natale.

    Qui fa caldo, il boy è a 150 km di distanza, non ho alcool in casa, solo nicotina, e stavo guardando qualcosa che neppure tu recensiresti, un altro film con Buffyna Gellar.

    Credo che ne parlerò solo per stroncarlo (e mi son pure fidato dei recensori di “Nocturno”; non c’è più religione, signora mia).

    E comunque ora metterò un filtro alle parole Donnie Darko ed Emo così non potrete più parlare male di quel CAPOLAVORO MHUAHAUAH

    (i vantaggi del web 2.0: i pomodori sono stati sostituiti da commenti acidi eventualmente cancellabili!).

    Parlate ancora male di Donnie e vi sfido tutti e due ad una gara di UFC; e ricordatevi che io faccio anche boxe😉

    (per chi la capisce, mi sento tanto Uwe Boll…)

    Mi piace

  8. Lenny Nero
    07/08/2008

    @Elvis:

    ma il documentario dice che gli Illuminati sono ebrei rettiliani e hanno provocato le scie chimiche col signoraggio?🙂

    Mi piace

  9. Elvezio
    07/08/2008

    Cose del genere. E Kissinger è il male e tutte queste famiglie di ricchi insomma copulano fra di loro come in Society di Yuzna. Ho scritto “copulano” perchè mi pare un blog a modo, questo…

    Mi piace

  10. Lenny Nero
    07/08/2008

    @Elvis:

    “Society”, che flash.
    Mi sa che ora abbandono la Gellar e mi do a un Yuzna qualunque. Oppure ad un classico porno, magari con bei bestioni musclebear che fottono come animali.
    Uh, ho scritto fottono. Ora dovrò confessarmi ed uccidere tutti i miei lettori.

    Mi piace

  11. Elvezio
    07/08/2008

    Ecco…

    Ho fatto ricerca google per “musclebear”.

    Ti odio, cordialmente.

    Mi piace

  12. Niccolo'
    07/08/2008

    Non so quanto posso valere, ma io sono cintura marrone (= di merda?) di kickboxing e verde di karate – secondo una rigida interpretazione dei gradi potrei brasarvi, ma siccome non succede mai, mi sa che mi scoppiate, quindi prima mi compro un ak47 poi si vede, ok?🙂

    Mi piace

  13. igor
    09/08/2008

    ma perchè emo? ddarko va apprezzato anche solo per essere stato prodotto da d.barrymore colta in uno raro stato di sobrietà. poi c’è p.swayze in gran spolvero, che è sempre un gran simpaticone. society l’hanno passato credo un’unica volta in tv sulla rai e non si sono più azzardati. all’epoca billy warlock sapeva il fatto suo in fatto di testosterone, ma a mia discolpa posso dire che era la stagione d’oro di baywatch e della mia adolescenza. quanto all’affermazione secondo cui il re scorpione è una figata termonucleare, posso dire che concordo, nel senso che trovo l’energia ottenuta tramite le centrali termonucleari una vera merda. riguardati un qualunque conan di milius per capire la differenza, persino la mummia 1 era meglio (leggi ironia). come muscolo spaccatutto che fa il simpatico a questo punto preferisco comunque un terminator fine carriera o vin diesel che parla italiano insegnato da a. argento. se il film con buffy era the grudge usa, credo tu abbia sprecato il tuo tempo. se invece le relazioni pericolose, due risate. il film recensito dev’essere davvero penoso a giudicare dal casting assolutamente senza capo nè coda, del tipo prendiamo un po’ di gente con un target di giovani idioti.
    non ho ragazze nè ragazzi, nè alcolici, e anche il pesce rosso è deceduto, questo può spiegare in parte la mia acidità.

    Mi piace

  14. Beppe Figo
    13/08/2008

    Bhè che dire, di cose ne sono state dette a bizzeffe, mi sono collegato ad internet appena terminata la visione del film in questione per cercare qualcuno che spendesse del tempo x discuterne, ed eccoci qui..

    La recensione che hai fatto del film (e mi permetto di darti dell’ ottimo “tu”) è veramente buona, considerando le analisi e le conoscenze tecniche e gli spunti che ne hai ricavato sono certamente interessanti. Condivido appieno questa sensazione di “compressa cinematografica” in cui una marea d’idee sono state gettate li in fondo al mar.
    Reputo Kelly tutt’altro che idiota, e così vale pure per chiunque abbia collaborato con lui, perchè per arrivare dove sono delle capacità devono averle! Dunque, anche se mi preoccupa, temo che la “compressa” oltre che voluta sia stata ricercata, a mio parere, come in Donnie Darko (fantastique), Kelly vuole anche per mezzo del grottesco lasciare sbigottito lo spettatore, farlo riflettere e scervellare, come stiamo d’altronde facendo noi.. anche perchè ho la sensazione che spiegando tutta la trama con altri episodi si avrebbe avuto una sorta di “Signore Degli anelli”… una cosa troppo scontata, scialba, semplice… certo che se il film fosse meno frenetico si apprezzerebbero maggiormente le genialate (e qui spezzo una lancia a favore del cerebroleso The Rock che interpreta bene, a mio parere, il ruolo del complessato nervoso… quando tamburella con le dita o tiene le mani di fronte al viso in evidente atteggiamento “sfigato” raggiunge una comici-tragicità ottimi..).
    Guardando questo film mè venuto in mente “Revolver” di Guy Ritchie.
    Ora, The Snatch e Lock & Stock (sempre di Guy Ritchie) sono a mio parere pietre miliari della cinematografia, e difatti figurano nella mia Top 20.. però guardando Revolver sono rimasto un pò di sasso… molti colpi di genio ma manca qualcosa.. troppo frenetico, un calderone di avvenimenti.. forse per entrambi i casi che sto analizzando sarebbe stato utile realizzare una pellicola di 5 ore!😀

    Il riferimento agli e_m_o fatto qui sopra mi sembra, oltre che sprecato, anche idiota; inoltre direi che giudicare un attore dalla sua carriera “sportiva” è un pò riduttivo, piuttosto diciamo che era bravo a recitare sul ring, forse il migliore..e dunque ha pensato di poter anche fare qualche film..

    In ultima analisi, senza sembrare un sottovalutatore (nei vostri confronti) vi consiglio gli eccellenti “Essere John Malkovich” e “Adaptation – Il ladro di orchidee” di Spike Jonze con sceneggiatura del mitico Kaufman… e se qualcuno di voi li ha visti… qualche opinione non sarebbe malvista😀 arrivedorci

    Mi piace

  15. Lenny Nero
    14/08/2008

    @Beppe:

    Dunque, anche se mi preoccupa, temo che la “compressa” oltre che voluta sia stata ricercata
    ho la sensazione che spiegando tutta la trama con altri episodi si avrebbe avuto una sorta di “Signore Degli anelli”… una cosa troppo scontata, scialba, semplice…

    E’ possibile, anche se mi sono procurato i fumetti e ora provvederò a leggerli per capire meglio il senso dell’operazione.
    Di fatto temo che le possibilità reali siano due: senza i fumetti non ci si capisce nulla per forza (e allora il film è un appendice ed è veramente pretenzioso sperare che piaccia. D’altronde è stato un flop galattico) oppure semplicemente Kelly, pur bravo, in preda a delirio da sedicente genio non ha saputo controllare la sua materia.
    Qualcuno ha scritto che forse Kelly pensa di avere qualcosa da dire in merito a guerra e fine del mondo, ma forse non lo ha davvero o forse non lo sa semplicemente esprimere.

    Il riferimento agli e_m_o fatto qui sopra mi sembra, oltre che sprecato, anche idiota;

    Ma lasciali perdere i due criminali di cui sopra.
    Uno l’ho anche conosciuto di persona e mi devo ancora riprendere.😉
    Gente cattiva, cattiva dentro…:)
    E poi a me gli emo fanno sbellicare dalle risate.
    Il primo emo che incontro senza aver voglia di ucciderlo che mi cita Donnie Darko come film di riferimento finisce impalato.
    Ah, se non fosse che gli piacerebbe.

    inoltre direi che giudicare un attore dalla sua carriera “sportiva” è un pò riduttivo, piuttosto diciamo che era bravo a recitare sul ring, forse il migliore..e dunque ha pensato di poter anche fare qualche film..

    Ma non poteva fare film porno?!

    senza sembrare un sottovalutatore (nei vostri confronti) vi consiglio gli eccellenti “Essere John Malkovich” e “Adaptation – Il ladro di orchidee” di Spike Jonze con sceneggiatura del mitico Kaufman… e se qualcuno di voi li ha visti… qualche opinione non sarebbe malvista

    Hey hey, per chi ci hai preso.
    Qui sopra si cresce a pane, horror e Kaufman da un secolo😉
    La dieta è variegata!🙂

    Mi piace

  16. Teo155
    17/08/2008

    Mi spiace vedere come in questo blog l’indice di cultura sia caduto così velocemente…

    Donnie Darko è un film fatto bene, ma senza una trama decente… (ho già trattato l’argomento a suo tempo, portando ARGOMENTAZIONI CONCRETE e non chiacchere come vedo in altri post).

    …e questo southland tales è peggio ancora…
    Recitato veramente bene, costruito con una vena di genialità, ma la storia non prende mai il volo, ergo: è un insulto allo spettatore, un film castrato che non vale la pena di vedere nemmeno sotto tortura. Mi spiace.

    Questa è solo la mia opinione, poi potete continuare a leccare gente che non se lo merita, ma l’ignoranza non è una scusa, e nemmeno lo è la superficialità. Non ci sono giustificazioni.

    Mi piace

  17. Lenny Nero
    17/08/2008

    @teo:
    mi pare che condividiamo le stesse opinioni, quindi non capisco a chi o cosa tu ti riferisca parlando di leccare.
    Indice di cultura caduto?
    Se cerchi cultura nel web, e non nelle biblioteche, quello messo male sei tu.
    A me l’opinione acida piace, l’insulto gratuito no, anche perchè questo è uno spazio mio, e io a casa degli altri non entro insultando. Piuttosto sto fuori.
    Se poi tu porti argomentazioni concrete e non chiacchere, hai perso un’ottima occasione per dimostrarcelo e seppellirci.
    Ed invece con i tuoi schizzetti di ira e i tuoi toni perentori ti sei seppellito di risate da solo.
    Se poi ti è sfuggita la vena ironica di qualche commento, ricorda che persino gli ignoranti son dotati di ironia.
    Ignoranza, superficialità, assenza di giustificazioni.
    OMG, è un cazzo di blog, non stiamo decidendo le sorti del mondo.
    Andate male le ferie?

    Mi piace

  18. Black Swan
    31/08/2008

    “Buffy è la cosa più orribile mai vista in tv.”

    Basta questa affermazione per saltare a piè pari tutta la recensione.

    Mi piace

  19. Lenny Nero
    02/09/2008

    @Black Swan:

    ognuno si gode le porcate che si merita.
    Unicuique suum!

    Mi piace

  20. vANzO
    29/09/2008

    Visto velocemente, frettolosamente, nervosamente in negozio (videoteca) dove lavoro. Io ho trovato le scene che sono riuscito a seguire completamente deliranti e meravigliose per questo.

    Certo, sentivo un senso di incomprensibilità che il film si porta dietro. (ho visto tanti film in negozio, e anche se nn li seguo con la necessaria concentrazione, ho sempre capito dove andavano a parare)

    Sicuramente un film che voglio rivedere.
    Perchè soltanto il dialogo tra The Rock e il Poliziotto in macchina merita tutto il film.

    Donnie Darko è un gran bel film. Non è perfetto. Non è Citizen Kane film diretto da un giovane regista a 25 anni proprio come Donnie Darko, ma non per questo è un brutto il film.

    Kelly dimostra in questo film molta capacità di scrittura, nella regia e nella direzione degli attori. Forse il progetto è troppo pretenzioso. Ma i capolavori spesso nascono da progetti pretenziosi.

    Mi piace

  21. Ataru
    01/10/2008

    Ho visto il film domenica e ne ho parlato anche nel mio blog.

    Personalmente a me è piaciuto.
    Vero, è tutto contorto ed inesplicabile e per le oltre 2 ore del film ci si sente sbalzati da un posto all’altro senza riuscire a farsi una idea ben precisa, ma alla fine le trame si ricompongono (o così a me è sembrato) con lo Zeppelin a fare da catalizzatore.

    La recitazione del film la vedo molto adatta alla decadente e barocca California dipinta da Kelly, però è vero che gli è sfuggita la mano.

    Probabilmente voleva firmare un vero cult: musica di Moby, prequel a fumetti e la scelta di attori per teenager adoranti sono indizi pesanti.
    Nelle speranze c’era un film visionario ed onirico, ma intriso di un comicità grottesca, che gli potesse dare l’immortalità cinematografica (o almeno una comoda rendita) dopo Donne Darko.
    Invece ne è venuto fuori un grosso minestrone ed un fallimento commerciale, ma alcune idee sono apprezzabili e seppure incasinatissimo il film non annoia.

    Provaci ancora Richard, ma la prossima volta falla più classica🙂

    Ataru

    Mi piace

  22. Lenny Nero
    01/10/2008

    @ataru:

    sottoscrivo la tua frase finale!

    Copio il link alla tua recensione qui sotto:
    http://ataru-moroboshi.blogspot.com/2008/10/larrapamento-adolescenziale-non-un.html

    Mi piace

  23. PIETRO
    06/10/2008

    MA COME TI PERMETTI A DIRE CHE BUFFY è LA COSA PIù ORRENDA DELLA TELEVISIONE!!??!! OK X SOUTHLAND TALES…. MA BUFFY NN ME LO TOCCHI….. SE NN HAI MAI VISTO NEANCHE UNA PUNTATA(E CREDO SIA COSì) NN HAI NESSUN DIRITTO DI GIUDICARE??? OK??? SPERO CHI HA SCRITTO QST ARTICOLO LEGGERà IL MIO MESSAGGIO…. BYE BYE

    Mi piace

  24. Lenny Nero
    06/10/2008

    @Pietro:

    relax. Che cosa ti cambia se qualcuno non la pensa come te?
    Io penso che qualsiasi cosa in cui sia coinvolta la Gellar sia orrenda!
    Non ho diritto di giudicare?
    Ma quanti anni hai? 12?

    Mi piace

  25. Feder
    08/10/2008

    La prima cosa che mi è venuta in mente dopo la visione è: richard kelly si è bevuto il cervello…Dopo aver letto questa recensione ed essere venuto a conoscenza dell’esistenza di un prequel a fumetti me ne sono un pò pentito…il film non lo rivaluto, ma magari, un giorno, quando avrò finito di maledire la spavalderia infame con qui compro dvd di pellicole mai viste, potrei darmi all’import di comics (detto anche p2p) e apprestarmi a una nuova visione…mi impegnerei per renderla il meno lucida possibile comunque! così da poter godere meglio dei momenti migliori! Anche se le scene con the rock con la maglietta mi sa che le mando avanti…
    Saluti! bel sito! (e bell’avatar! : )

    Mi piace

  26. Andrea
    20/10/2008

    Kelly è un immenso sceneggiatore, e fin qui ok.
    Il film è pieno di discorsi magnifici che non sento da.. diciamo Magnolia.. (Roland e Santaros che parlano della sceneggiatura, ancora loro in macchina..)
    Ma la cosa più da apprezzare penso sia l’idea di costruire tutto ciò: battute veramente grottesche, un futuro con programmi televisivi stupidissimi, un controllo maniacale alla Big Brother dell’intera città, la fine del petrolio per l’america, quella mania di far collassare le cose e di sparare alla gente in un occhio che pare voglia essere marchio di fabbrica di Kelly..

    Devo rivederlo assolutamente, in primis.
    In secondo luogo.. non vedo molti problemi nella trama.
    Si capisce quasi tutto tranne alcune situazioni che possono essere ragionate autonomamente (e un film che ti fa fare questo dopo che l’hai visto è un gran film) o si può documentarsi sui fumetti (cosa che probabilmente farò)!

    Un altro punto a favore va nell’espressività che mi ha stupito alquanto di Dwayne e di Justin Timberlake:O (il sogno su di lui di Roland è un altro momento allucinato che mi è parso cinematograficamente fantastico!)

    L’unica pecca è che nella versione italiana sembra ci siano due doppiatori in tutto il film! Infatti mi sa che lo comprerò per guardarlo in inglese almeno me lo gusto di più!

    P.S. dimenticavo.. oltre all’insieme di generi che comunque Kelly dirige egregiamente (dal film ultrapop al trash all’azione al fantascientifico) ho ragionato sulla scelta degli attori anch’io: sembra chiaramente fatta di proposito!
    Ci sono attori protagonisti considerati “minori” che a mio parere però riescono a creare davvero qualcosa al limite fra il comico e il geniale, e ci sono attori minori ancora più stupefacenti: Christopher Lambert, Will Sasso, Jon Lovitz .. e questo utilizzo di gente “incapace” o “dimenticata” secondo me ha un significato!
    Con più soldi, effetti speciali, e magari una divisione in due parti per un totale di 4 ore o poco più.. secondo me poteva essere anche apprezzato dalla critica (e con una distribuzione dignitosa dei fumetti.. il tutto ne faceva un’opera di culto e da stimare senza dubbio!).

    Il punto è solo uno.. ne facessero di film così.. invece mi tocca vedere film veramente cessosi che guadagnano 100 volte Southland Tales o Donnie Darko!

    Mah. (Comunque dove c’è più distribuzione e soldi le idee di Kelly vendono di più.. basti vedere Domino..)

    Mi piace

  27. Luce Nera
    09/11/2008

    Premetto che non ho ancora visto il film (cercavo sul web qualche indicazione dopo averlo preso quest’oggi in videoteca, attratto dal riferimento a Donnie Darko) e premetto che non ancora ho letto il libro che ora vi citerò (l’ho regalato a mio fratello qualche settimana fa e me lo passerà poi).

    Ma non è che forse Kelly è stato suggestionato da “Infinite Jest” di David Foster Wallace? Dalle vostre impressioni e dagli accenni di trama che ho letto sul web mi pare di capire che il contesto fantapolitico presenti alcune similitudini. Poi è ovvio che ognuno si inventa una trama e un’idea di “degenerazione” futuristica sua propria, però il filone potrebbe essere, in fondo, lo stesso.

    Mi piace

  28. Pierpaolo
    10/01/2009

    I gusti sono gusti… e su questo non ci piove… ma non credo di aver letto mai una recensione peggiore di questa: il recensore dovrebbe esaminare oggettivamente ogni elemento, non cercare il modo per criticali tutti… mi paiono, sempre secondo me, molto più sensate le osservazioni di Andrea.
    Poi chiaramente, anche io mi sto esprimendo secondo i miei gusti… e ci sarà chi in accordo e chi in disaccordo con me.
    Fatto sta che io il film l’ho visto ieri sera e conto di rivederlo presto… il motivo per cui sono finito qui era solo per fare luce su alcune cose non chiare e così ho scoperto del prequel a fumetti… e sul fatto che avrebbero potuto dedicare 10 altri minuti all’introduzione per chiarire meglio alcune cose non posso che essere d’accordo.
    IMHO😉

    Mi piace

  29. Lenny Nero
    10/01/2009

    @Pierpaolo:

    non so se conosci rottentomatoes.com. Vi trovi una raccolta completa di recensioni in pillole di qualsiasi rivista americana.
    Fai un giro su quelle dedicate a Southland Tales e divertiti.😉

    Mi piace

  30. Marco
    16/01/2009

    Terribile!Davvero 90 minuti della mia vita persi a cercare di trovare una qualche trama nel film. Ma invano: non ho capito niente. Sono del tutto concorde con la tua recensione, a parte le critica a Buffy. La Gellar è brava, mi spiace finisca per fare film così brutti!

    Mi piace

  31. guatoman
    09/07/2009

    complimenti a tutti per i pensieri. positivi o negativi che siano sono tutti adatti a definire il film.
    a me e’ piaciuto. non so perche’, neanch’io ci ho capito molto ma mi e’ piaciuto forse proprio per questo. per dire, neanche mi sono accorto che guardavo il film gia’ da un’ora nonostante non avesse detto molto.
    la cosa piu’ figa cmq sono stati gli attori, tutti bravi e brillanti, da the rock a sarah. ma soprattutto la scelta: kevin smith, “caccola” (da la rivincita dei nerds) e timberlake con tanto di videoclip e jon lovitz: biondo e cattivo! incredibile….
    molto visionario… certo capirlo sarebbe ancora meglio…
    ora provo a leggere i fumetti.

    Mi piace

  32. S.M.G.-boy
    09/05/2012

    Sarò arrivato anche tardi a commentare questo film, perchè ormai è uscito da diversi anni e sono d’accordo che è semplicemente orribile, ma offendere Sarah Michelle Gellar, così sul nesso del nulla, semplicemente perchè la si ritiene orrenda e quindi orrendo tutto quello che fa, mi sa molto di commento di una qualche checca isterica, invidiosa; forse anche a causa del marito, non lo so. Primaddittutto, lei è una bravissima attrice e non lo dico certo io. Recita da quando aveva 5 anni e a differenza di altri attori giovani( tipo quello di Mamma Ho Perso L’Areo), ha avuto successo anche da adulta e si è riuscita a diplomare alla scuola di recitazione di New-York un anno prima del previsto( cosa accaduta quasi mai). E’ stata anche nominata ad un golden globe, tipo a 20 anni. Tra l’altro Buffy è forse uno dei telefilm più famosi della storia, tanto da essere addirittura citato in alcuni testi universitari e far apparire Sarah nella classifica delle 50 icone più importanti della televisione di tutti i tempi. Quindi se odi la Gellar, perchè hai rabbia repressa vai dallo psicologo o scopati qualcuno. Devi vedere dopo come ti senti meno acida

    Mi piace

  33. Lenny Nero
    09/05/2012

    Grazie per il tuo dotto intervento. La rilevanza della Gellar era stata pesantemente minata dai miei commenti.

    Mi piace

  34. S.M.G.-boy
    10/05/2012

    Non pretendo certo che tutto il mondo sia fan come me di SMG, ma affermare che sia la cosa più orribile della televisione mi sembra una cosa assurda. E se lei è la cosa peggiore della televisione, il Grande Fratello cos’è? O Jersey Shore? Posso anche comprendere che Buffy possa non piacere, ma non si può definire spazzatura, un’opera che è entrata nella storia. Sicuramente poi non tutti i film che Sarah ha fatto sono degni di nota( per esempio appunto Southland Tales), ma comunque non credo si possa definire orribile tutto ciò che fa; e nè tantomeno sminuire la sua bravura come attrice, perchè oggettivamente è molto brava e talentuosa. Poi, ovviamente ci sono attori più bravi, ma torniamo sempre allo stesso discorso, se Sarah non sa recitare, allora cosa sono tanti altri attori? Secondo me, tra quelli giovani( anche se ormai non è più tanto giovane), è una se non la più brava che c’è.

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 05/08/2008 da in Cinema, Flussi di incoscienza, recensione con tag , , , .

Cookies

Informativa breve

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Proseguendo con la navigazione si presta il consenso al loro utilizzo. Per un maggiore approfondimento: Privacy Policy

My Art Gallery

Follow +LoveIsTheDevil+ on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: