+LoveIsTheDevil+

Peace is for pussies

[Letterboxd] Rift (Rokkur)

rokkurGli elementi horror sono elementi d’atmosfera e pretesti narrativi, con idee prese da Shimizu (Ju-on) o Roeg (Don’t look now), quindi i fantasmi degli omosessuali passati vengono usati per mettere in scena la fine di una relazione. Peculiare l’intento, c’è stile nonostante il low-budget, ma anche una cospicua dose di lentezza e noia ingiustificate perché sotto la confezione la sostanza non ha poi tutto questo spessore che elevi la storia e i dialoghi sopra la banalità, anche nelle loro derive più tristi e violente. Uno spaccato di vita omosessuale non a tutte stelle, ma fatta di solitudine e morte, ma in fondo che sia omosessuale è persino incidentale e deriva dalla decisione del regista di trattare una relazione gay in modo adulto e naturalistico, argomento raro nella cinematografia islandese (a suo dire e per chiunque la conosca).

https://gayiceland.is/2017/new-gay-thriller/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31/12/2017 da in Cinema, Letterboxd, recensione con tag , .

Cookies

Informativa breve

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Proseguendo con la navigazione si presta il consenso al loro utilizzo. Per un maggiore approfondimento: Privacy Policy

My Art Gallery

Follow +LoveIsTheDevil+ on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: